Il mio pensiero

12074552_10207560770367711_3670718281178948568_n

L’amore per l’arte ha sempre camminato al mio fianco.

Sin da piccola adoravo disegnare e colorare,una passione abbastanza comune tra i bambini ma, per me era diverso. Quando si passano le proprie giornate in campagna dove la natura è al suo splendore, e si cresce accanto al nonno paterno, anche lui autodidatta, si respira la passione per l’arte in modo naturale. Il nonno che  insegna i primi rudimenti dell’arte, l’uso dei colori, quello che per molti bambini è un passatempo, per me è sempre stato una costante. Per questo motivo ho intrapreso gli studi come figurinista/stilista, per dare alla mia fantasia e creatività una luce.

Trasferita dalla meravigliosa Toscana (il mio paese d’origine Orbetello (GR) sul Lago Maggiore, ho sempre disegnato, sopratutto ritratti, tentato di riprodurre :)opere di artisti famosi, animali. Il figurativo in generale mi ha sempre affascinato, ho esplorato diverse tecniche e materiali.  Non avrei mai immaginato, neppure lontanamente, che ciò che per me era un momento di pace, potesse in qualche modo destare interesse anche negli altri, e per gli altri intendo chi non mi conosce, chi non ha motivo di compiacere perchè è un parente, o un amico. Grazie a Internet ho potuto presentarmi al mondo dicendo:

“Ci sono anch’io, e ho qualcosa da dire, ascoltatemi”

Sì, perchè credo che il modo migliore per ammirare e capire l’opera di un’artista, emergente o no, sia ascoltare la voce della sua anima.  Può raccontare cose che possono sorprenderci, affascinarci, farci innamorare della sua melodia, che mescola al colore, alla passione, alla “pancia”, che sforna emozioni; quelle che troppo spesso la gente nasconde, come se fossero troppo vere e profonde, troppo intime,  per volerle/poterle condividere.

Dipingere per me è diventato con il passare del tempo, sempre più, un momento di piacere, intimo, direi fisico.

Ritrovo il mio equilibrio, fuso tra mente e cuore.

Un legame intimo e naturale che è cresciuto con me, piano , piano, con la donna che sono adesso, ma grazie a quella che sono stata un tempo, come una crisalide che finalmente da libero sfogo alle sue potenzialità, alla sua energia. La mia non ha confini, non si ferma mai, sgorga piena e dirompente. Questa energia e la voglia di esprimerla ha fatto sì che mi avvicinassi alla scrittura (altra mia passione).

 Ora posso dire di essere fusa tra le due, se prima cercavo solo di dare parola al colore su una tela immacolata, adesso riempio di colore le parole sulle pagine bianche  di Word. Passando attraverso l’erotismo, la formula magica per esprimersi, che ogni donna dovrebbe saper sfruttare per sentirsi completa, sono approdata alla scrittura più complessa, dal racconto eros (che troverete in rete e anche su questo sito alla sezione (Scrivere.. ci provo) al romanzo thriller/psicologico. Ovviamente non può mancare lo sfondo eros, sempre presente nei miei scritti. Questa per me è una sfida, l’ennesima, e voglio vincerla, almeno ci provo seriamente.
Forse sono troppo ambiziosa, penserete… ma io amo le sfide e provare a mettermi in gioco, sempre, la mia vita non avrebbe “sapore” se stessi a guardarmi lo spettacolo da semplice spettatore. Io sono una di quelle persone che scelgono di stare sul palcoscenico, che cade, che sbaglia, ma che si rialza e prosegue sempre più forte verso la meta. Sperando e attendendo gli applausi, spero meritati… sono accettati anche i fischi.. spero pochi:))

…ecco chi sono…e ringrazio mio nonno per avermi trasmesso un dono tanto prezioso.